Il mare protetto delle Terre di Pisa. IN viaggio con i bambini

L’estate e il mare delle Terre di Pisa. Una zona che merita un viaggio e che accoglie famiglie e turisti nello splendore della natura. Il parco naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli è infatti delimitato da trenta chilometri di spiagge in costante movimento, protette da dune e da pinete. Un toccasana per chi ha voglia di evadere e rimanere nel contempo in un ambiente protetto e naturale.

Una Toscana da scoprire

Toscana. Siamo nelle Terre di Pisa davanti a un mare unico lungo l’intera costa tirrenica, dove spiagge attrezzate si alternano alla riserva naturale: la Lecciona, la Bufalina, Bocca di Serchio, Lame di Fuori, Dune di Tirrenia… Le foci dell’Arno e del Serchio creano in questo tratto di costa una condizione geografica peculiare che ospita numerose specie vegetali e animali rari come il fratino, uccello a rischio di estinzione, che solo qui ha trovato l’habitat giusto dove nidificare e riprodursi.

Dove oggi si estendono le dune e le pinete dell’attuale Parco naturale, originariamente stagnava una palude salmastra, parte di un’antica laguna che si protendeva fino a Pisa. Fu il Granduca di Toscana Ferdinando II de’ Medici a volere questi luoghi selvaggi, popolati da cinghiali, daini e volpi, nei suoi possedimenti, convinto che si sarebbe ben adattato al clima mite di San Rossore, come in effetti avvenne. Ci vollero comunque diversi secoli e ingenti lavori di bonifica affinché questo vasto territorio divenisse meta di visite naturalistiche e uno scrigno di biodiversità. Oggi, infatti, è possibile perdersi tra sentieri che come sottili vene attraversano boschi di pioppi, lecci, pini e frassini; ammirare i colori della soldanella di mare e dell’ibisco; adocchiare aironi che placidamente planano sulle acque o gru cenerine che sonnecchiano, incuranti della natura che non dorme mai intorno a loro.

Dune, pinete e sole

La Tenuta di Migliarino, nel comune di Vecchiano e quella di San Rossore, in quello di Pisa costituiscono il cuore di questa ricchezza naturalistica. Migliarino si estende fino a Marina di Vecchiano, una lunga spiaggia libera (interrotta da tre piccoli spazi attrezzati che utilizzano rigorosamente materiali naturali) sabbiosa e selvaggia che dalla foce del Serchio lambisce Torre del Lago Puccini. Qui si estende un sistema dunale di grande interesse, in cui vegetano le alofite e le alotolleranti, che in altre zone del parco non sono presenti a causa dell’erosione della costa. Il comune di Vecchiano, insieme all’Università di Pisa, ha voluto sottolineare l’importanza di questa biodiversità promuovendo un singolare progetto di orto botanico, ovvero una duna artificiale visitabile a fini didattici.

Il parco naturale di Migliarino ospita due Oasi WWF: le Dune di Tirrenia e il Bosco di Cornacchiaia che organizzano passeggiate e molte attività per famiglie e bambini.

Ma sono moltissime le attività che il Parco offre. Si va da itinerari naturalistici alla scoperta di animali e ambienti, all’osservazione degli uccelli, fino ad arrivare all’attività elioterapica della ‘Buca del Mare’, gestita dal Circolo Ricreativo Aziendale San Rossore, che riparte nel 2020 con strutture rinnovate in legno e materiali naturali.

(Prenotazioni: t. 050 530101  – Prezzo: 30 euro (transfer e ombrellone) – I partecipanti devono rispettare le disposizioni di sicurezza antiCovid).

Avventura nel Parco invece è il campo solare organizzato dall‘Oasi Lipu nella Tenuta di San Rossore che alterna attività di laboratorio naturalistico a escursioni sostenibili negli ambienti più significativi del Parco, dalle gite in canoa sul lago, alle escursioni in bicicletta nelle immense foreste di San Rossore, fino alla scoperta delle spiagge più selvagge, per concludere la settimana con un’attività dedicata al volontariato ambientale in cui i bambini potranno riflettere sul significato di prendersi cura dell’ambiente in cui viviamo.
Per informazioni ed iscrizioni: t. 0584 975567 – oasi.massaciuccoli@lipu.it

Escursioni, visite guidate, noleggio bici e il trenino elettrico
Passeggiata in carrozza, elioterapia sulla spiaggia, gite in bici lungo i sentieri della Tenuta. Basta noleggiare una  biciclette o una ciclocarrozzella, oppure esplorare il Parco a bordo di un calesse trainato dai forti cavalli TPR. Sabato e domenica è disponibile il tour con il trenino elettrico tra i boschi e le pinete della Tenuta con arrivo fino al mare. Partenza alle 8.30, 9.30, 10.30, 11.30 dal parcheggio di via Pietrasantina.
Il servizio è gratuito, su prenotazione fino ad esaurimento dei posti. – Prenotazioni: t. 050 530101 

Per maggiori informazioni, curiosità e itinerari: Terredipisa.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.