Il maggiolino va in pensione, ma resterà nel cuore anche dopo 80 anni

Il MAGGIOLINO, 80 anni e non sentirli! Così, oggi, 10 luglio 2019, si conclude l’avventura di una delle auto più iconiche mai state prodotte. Aiutata dalla forma, da quel nome e dalle tante personificazioni che film e libri hanno celebrato nel corso dei decenni, il Maggiolino è stato una delle grandi intuizioni di successo del suo inventore: Ferdinand Porsche. Ovvero un motore posteriore boxer raffreddato ad aria e trazione posteriore.

Ma al di là dei dettagli tecnici e dei numeri, più di 22 milioni di pezzi prodotti, Il Maggiolino è un simbolo storico di un’epoca che ha segnato la vita di genitori e figli, in un periodo storico di grandi cambiamenti.

Herbie, il maggiolino tutto matto

Herbie, infine, il numero 53 cinefilo, ha dato un’anima al maggiolino, trasformandolo in un’icona, non solo al cinema. Un film Disney, Il maggiolino tutto matto, diretto da Robert Stevenson nel 1968, ma anche un’auto presente in numerose altre pellicole, come Arancia Meccanica (Stanley Kubrik), oppure Il posto delle fragole (Ingmar Bergman).

Curisità sul Maggiolino

infine, qualche curiosità, da snocciolare con nostalgia, quando i nostri figli ci chiederanno cos’era il Maggiolino e perché sia passato alla storia.

Negli anni ’50 la Volkswagen interpellò Pininfarina per chiedere quali fossero le modifiche estetiche da fare sul Maggiolino: Pininfarina decise di non intervenire, ritenendolo perfetto così com’era.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.