Il lockdown e le attività di Foster + Partners per i bambini: #architecturefromhome

Lockdown e scuola, un tema molto caldo in queste settimane che mette al centro le famiglie, i bambini ma anche le attività a supporto dell’istituzione stessa, con o senza online. Tra le moltissime iniziative di questi mesi, ci sono delle firme interessanti, che hanno via via creato contenuti, non solo di intrattenimento, ma anche educativi e che portano a riflettere, grandi e piccini. Un esempio? Foster + Partners, lo studio di architettura britannico di Londra, fondato da Norman Foster nel 1967 e conosciuto per le sue opere internazionali rivolte, molto spesso, alla socialità.

Per il lockdown e la quarantena dei bambini lo studio sta pubblicando, in questi giorni, #architecturefromhome, un’iniziativa basata su delle piccole sfide progettuali domestiche, usando… la carta!

Progettare la città

Le 10 attività del progetto #architecturefromhome si basano sull’idea di ripensare gli spazi, imparare le basi di un’architettura fruibile e aperta, giocando e disegnando da casa. Qualche esempio? Dagli edifici della città, ai grattacieli, passando per gli spazi verdi e su come disegnare gli alberi, riflettendo su un confronto con ciò che li circonda ogni giorno.

ASPIRANTI ARCHITETTI? Scopri cosa rende realmente un edificio tale. >>Scarica l’e-book What makes a building

SCOPRI TUTTO IL PROGETTO e condividi sui social i lavori con i tuoi bambini con l’hashtag #architecturefromhome