Come ristrutturare la stanza dei giochi del tuo bambino

A2A0039-HDR

La stanza dei giochi di un bambino è un ambiente che stimola la nostra creatività e che nello stesso tempo ci pone davanti a tanti interrogativi: che mobili scegliere, come mettere in sicurezza la stanza per stare tranquilli e quali passi fare quando si decide di ristrutturarla, sapendo poi di doverla adattare man mano che il bambino cresce.

Vedremo insieme quali sono gli aspetti da valutare e le fasi da seguire per ristrutturare la stanza dei giochi.
giustiniana_roma_sacchini_10

Idee ed Ispirazioni

Sono molti i canali dai quali prendere spunto quando si parla di ristrutturazioni. Oltre ai tradizionali sistemi di informazione, come le riviste di settore e i cataloghi d’arredamento, ci sono diversi strumenti digitali molto performanti che ti aiutano a valutare ogni aspetto del tuo progetto.

Numerosi sono i siti specializzati, come facileristrutturare.it, nel quale potete trovare sezioni specifiche dedicate ai progetti, ai consigli utili, alle ultime tendenze. Sul sito c’è inoltre la possibilità di richiedere un preventivo gratuito per avere anche un’idea dei costi per la ristrutturazione di singole aree delle case.

ristrutturazione_napoli_fiorillo_11

Pareti e pavimenti

Per la ristrutturazione di una stanza dei giochi conviene partire dalle pareti e i pavimenti.
Nella scelta dei materiali, consigliamo per le pareti le vernici che allontanano l’umidità e per i pavimenti il parquet o la moquette. Suggeriamo di più il primo perché è più facile da pulire e genera minor polvere. In questo modo la camera è confortevole e sicura.

Aspetto molto importante poi è la scelta dei colori: per le stanze dedicate ai bambini ci vuole allegria e vivacità. Assolutamente consigliati il giallo, l’arancio, il verde, l’azzurro, il rosa e, perché no, il viola, colore pantone del 2018.

sansiro_milano_vitaloni_11

Area giochi e studio

La stanza dei giochi deve contenere tutti gli arredi e gli accessori necessari a garantire la mobilità del bambino e l’accesso a tutti i giochi possibili. Un’ottima idea è quella di disporre lungo le pareti un armadio per contenere i giochi, come automobiline, bambole, giochi di società, costruzioni.

La stanza poi può essere allestita con tappeti, cuscini e pouf per consentire ai bambini di accomodarsi dove preferiscono ed infine è molto carino disporre agli angoli delle ceste porta giochi dove raccogliere i peluche e i giochi più piccoli.

Si può completare l’arredamento con un angolo studio dotato di scrivania, che si può acquistare anche adattabile in altezza per poterla sfruttare più a lungo. Accanto alla scrivania, se la stanza lo consente, l’ideale sarebbe inserire una piccola libreria sulla quale cominciare a raccogliere i libri, i quaderni di scuola e tutti gli accessori che occorrono per lo studio.

cernusco_milano_vanin_0

Decorazioni

Per completare la ristrutturazione, bisogna anche considerare l’allestimento delle pareti, valutando se aggiungere delle decorazioni adesive, delle cornici con foto o dei poster.
Siamo in una camera pensata per i bambini, quindi possiamo lasciare ampio spazio alla fantasia, adattando la tipologia di decorazione all’età del bambino.

Il colore delle pareti fa da ottimo sfondo per inserire dei motivi che rimandano alle fiabe per bambini molto piccoli; per i bambini più grandi si possono scegliere fantasie multicolore, decorazioni con forme geometriche oppure la riproduzione dei cartoni animati preferiti e dei supereroi. Per gli adolescenti alle pareti dominano sicuramente i murales di una grande città o il poster della squadra di calcio e della star preferita.

A2A9288

Rispondi