In Triennale arriva il design per bambini di Giro Giro Tondo Design for children

quadratino gior giro tondo design for children.jpeg

Si chiama Giro Giro Tondo, Design for children ed è una nuova mostra in arrivo a Milano, che raccoglie oggetti, giochi e mobili #amisuradibimbo. Sono i piccoli, infatti,  il tema del Triennale Design Museum di quest’anno, il primo museo del design italiano, giunto alla sua decima edizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arriverà a Milano dal 1° Aprile e durerà quasi un anno (18 febbraio 2018), questa mostra ideata da Silvana Annichiarico e da un gruppo di esperti del settore, raccogliendo pezzi di storia del design per bambini, che nel corso di un secolo, ha spostato l’attenzione proprio sui più piccoli, considerandoli vero e proprio pubblico.

Ma andiamo con ordine: già il nome apparentemente legato alla celebre filastrocca, racchiude in sé vari significati. Come il tributo alla storica rivista prima mensile e poi quindicinale chiamata Giro Giro Tondo, illustrata da Bruno Angoletta  ed edita Mondadori. O ancora alla famosissima collezione Girogirotondo di Alessi ( 1989), del designer Stefano Giovannoni, che troviamo anche come curatore dell’allestimento della mostra stessa.

Ma andiamo con ordine. E dal nome, spostiamoci alla grafica. Simbolo di Giro Giro Tondo, Design for Children, troviamo un un volto stilizzato che ricorda Quadratino, il celebre personaggio dei fumetti del Corriere dei Piccoli, creato dalla matita di Antonio Rubino.

La mostra sarà organizzata in 4 aree: arredo, giochi, segni e architettura. Tutte #amisuradibimbo. Ma non solo oggetti. perché Giro Giro Tondo, Design For Children, accoglierà anche sezioni e finestre dedicate ai metodi educativi, alla didattica e alla sua evoluzione negli anni,ma parlerà anche di personaggi che hanno fatto la storia del design e dei giochi per bambini. Uno fra tutti Bruno Munari, Ma anche l’architetto e designer Riccardo Dalisi con i suoi gioielli di fantasia, passando per il tema di Pinocchio, che avrà una sezione speciale al’interno della mostra.

riccardo dalisi triennale giro giro tondo.jpg

E l’allestimento? Firmato Stefano Giovannoni, Giro Giro Tondo Design for Children sarà organizzato in “zone”. L’apertura, pensata per il design ludico, sarà in una sala XL con un’atmosfera da Alice in Wonderland e accoglierà oggetti, mobili e complementi che non sono esclusivamente mirati ai bambini, ma pescano, invece, dal gioco e dalle sue mille sfaccettature.

IMG_4095-555x370.jpg

Ma cosa sarà esposto all’interno della mostra? Il percorso di Giro Giro Tondo Design for children, è ricco. Non solo pezzi ed arredi, ma un vero percorso storico che ripercorre le tappe del progetto #amisuradibimbo.

Cosa significa progettare per i bambini? Qual è stata l’evoluzione e quali sono  state le tappe che hanno portato a quello che ormai tutti chiamiamo kids design?

Non solo Maria Montessori, che è comunque stata una delle figura principali di questa rivoluzione e che ancora oggi traina migliaia di progetti educativi e didattici, oltre che spaziali. Nella sezione Arredo,  a cura della storica Maria Paola Maino, sarà svelato il percorso evolutivo di arredi e complementi che dalla fine dell’Ottocento, hanno cominciato a mutare anche in rapporto ad un pubblico di bambini.

Ma come avviene un progetto pensato per i piccoli?

A_Kartell_Nendo_HHORSEGRUPPO

I materiali hanno la loro importanza e, infatti, prima dell’avvento della plastica e di quei prodotti più facilmente plasmabili, era più che altro un design razionale e formale, rivisitato perlopiù nel colore.

abitacolo-03-h.jpg

E via con i passaggi cruciali degli anni ’60, le prime sedie e i giochi pensati e creati appositamente per i bambini.

Foto-15-Il-posto-dei-giochi-Enzo-Mari_Gal700px.jpg

Come la  sedia K1340 di Kartell del 1964, vincitrice anche del Compasso d’Oro di quell’anno, o ancora Abitacolo di Munari, o il famoso Il posto dei giochi di Mari, che noi tutti conosciamo come uno dei primi paraventi ideati per ricavare un angolo privato, un nascondiglio o una tana, per ritagliarsi uno spazio nel proprio mondo.

ocarina mp3 triennale design for children giro giro tondo

E via con i pezzi che hanno fatto il design per bambini di questi ultimi decenni, o le sperimentazioni e i nuovi giochi in uscita proprio negli ultimi tempi.

Dalla musica e le storie di Ocarina Mp3, passando per la versione 2.0 delle biglie di una volta, che rivivono in Pistaaa! di Babau Lab, fino ai pezzi icona di Magis della collezione Me Too, dedicata ai bambini.

babau-lab-5

Un grande excursus per appassionati, addetti ai lavori o anche famiglie, che hanno voglia di scoprire un mondo che ci appartiene e che ci vede inconsapevolmente protagonisti, ogni giorno.

quadratino gior giro tondo design for children

Giro Giro Tondo Design for Children
dal 1 aprile al 18 febbraio 2018

Milano, Triennale

Per info e prezzi:
http://www.triennale.org

kdsgn go walk_square

Per chi vuole visitare la mostra e gli altri eventi della Triennale Design Week 2017, Robert Cutty, l’agenzia di eventi e party planner di Paola Ogliari, quest’anno lancia le passeggiate del design di KDSGN go Walk. Famiglie e bambini potranno visitare in gruppo le zone più famose del Fuorisalone 2017, per l’occasione trasformato #amisuradibimbo. 

Per maggiori info e iscrizioni:

http://bit.ly/2nokmHe

2 thoughts on “In Triennale arriva il design per bambini di Giro Giro Tondo Design for children

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...