Come in sartoria | #designcollection

bretelle.jpg

Pizzi e merletti. Ma anche bretelle, cinture e fiocchi. Il design si veste, proprio come uno di noi. E con il vezzo di dettagli insoliti, che stupiscono proprio per la loro inusualità.

Nika Zupanc ci insegna già da qualche anno come queste particolarità possono fare la forza di un prodotto di design. Prodotto che non ha, a questo punto, un target preciso, ma adatto sia ai grandi che ai piccoli. Perludi, ad esempio, già da qualche anno rifinisce il letto a castello, con cordino a contrasto. Ma si può anche tornare indietro al 1954, anno di creazione di Martingala, la poltrona di Zanuso, che sembra un cappotto. Un elegante cappotto. O ancora la poltrona Frankie di Johansson Design, dotata di bretelle, come un damerino anni ’50.

E allora basta un dettaglio, un segno e tutto diventa #nothingisordinary. Proprio come l’hashtag di grande successo che da qualche tempo impazza su Instagram. O le ciabatte di Kartell Knot, con fiocco XL, in plastica, nate dalla collaborazione tra  Kartell e N21.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi