Marilena la balena

9954.jpg
Marilena la balena, Terre di mezzo editore
Chi è stato cicciottello in gioventù, nel leggere questo libro, potrebbe risentire quel pizzico di fastidio che, puntualmente spuntava allo stomaco, all’ora di ginnastica alle medie e/o alle superiori. Cicciotello come molti dei personaggi dell’illustratrice Sonja Bougaeva, “mamma” di Marilena, nuotatrice classica dalla cadenza settimanale, come molti dei nostri bambini.
Il libro in questione si chiama Marilena la balena, ambientata in piscina, ma con una morale storia che ha ben poco a che vedere con la piscina in sé. Non è il luogo, il problema. Marilena si sente a disagio,”si sente inadeguata, come molti bambini e molti adulti. Ma non ha nessuna ragione di esserlo”.
Come ci suggerisce l’autore, Davide Cali, grandi e piccini, nella piscina della vita, “andate, non c’è nessun motivo per cui non possiate nuotare. Dovete solo pensare “io posso farcela”. E tuffarvi.

//e.issuu.com/embed.html#0/1258673

“Ti senti pesante perché pensi pesante. Per essere leggeri bisogna pensare leggero!”. E da quel momento per Marilena tutto cambia.
marilena-la-balena-copertina

Rispondi