io riciclo, tu ricicli | la nuova linea Playmobil

unnamedLa chiamavamo educazione civica. Un libretto, infarcito di norme, relegato spesso come penultima ora del sabato. Quando ancora di sabato si andava tutti a scuola. Norme, leggi, regole, per capire come funziona il mondo. Materia difficile da farsi entrare in testa, come tutti quegli argomenti nozionistici che non hanno associato nessuna attività pratica.

Perché, il più  delle volte, a Fare le cose, si ricorda meglio. E se si inizia da piccoli…

Come la raccolta differenziata. Altro tema cruciale per le generazioni di adesso, ma sconosciuto ai più, nei ormai lontani  anni ’80.

Dividere tutto.

Guardare i simboli.

Risciacquare contenitori.

Compostare gli scarti verdi.

Facce sgomente di quarantenni di fronte all’immondizia da dividere o al cassonetto di riferimento, quando la raccolta non è fatta porta a porta.

Per fortuna ci sono anche le nuove generazioni, fatte di piccoli riciclatori, abituati fin da piccoli al concetto di divisione alla possibile riduzione dello spreco.  E ci sono ormai anche categorie di giocattoli che aiutano a diffondere il concetto. Come la nuova linea Playmobil, marchio arcinoto del settore kids, che proprio l’anno scorso ha festeggiato i 40 anni.

Per il catalogo 2015, ecco infatti una schiera di novità, con una serie di “nuovi” lavori e altrettanti strumenti e accessori. Via libera a manutenzione dei parchi e giardini, al camion per la pulizia delle strade e a netturbini, con raccolta della carta e del vetro differenziato addirittura per colore di bottiglia.

Un’educazione civica che diventa anche sociale, partendo dagli esordi.

Non ti stupisci più, quindi, quando tuo figlio ti chiede: “Ma le mie scarpe poi le riciclano?”

 

 

Rispondi